close

Suggerimenti di viaggio

Suggerimenti di viaggio

Viaggiare da soli riduce lo Stress?

viaggio da solo

Un viaggio in solitaria potrebbe aiutarti a ridurre lo stress

Dei vantaggi sul viaggiare ne abbiamo parlato in un altro articolo: 5 Motivi per cui Viaggiare è Importante. Ma i benefici che può darci un viaggio non si limitano certamente a 5.

Andare in vacanza spesso significa staccare la spina, ricaricare le batterie e ripartire una volta tornati, pieni di energie. Molti di voi avranno infatti notato come nel periodo della vacanza spesso ci si senta più riposati. Il sonno diventa più profondo e ristoratore e spesso tanti piccoli acciacchi come mal di schiena o mal di testa spariscono “magicamente”.

viaggiare da sola

La consapevolezza di avere del tempo da dedicare a noi stessi ci fa stare bene, i muscoli si rilassano e la mente si schiarisce, lontana dal caos e dagli impegni quotidiani.

Ti sorprederà sapere che a prescindere dal tipo di viaggio, avventuroso o di totale relax, il livello di stress accumulato si abbasserà comunque.

Bisogna comunque fare attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti e seguire dei Consigli per Rilassarti Veramente in Vacanza.

Starsene sdraiati in riva al mare con un cocktail all’ombra di una palma è un toccasana e desiderio di molti, ma anche una vacanza alla scoperta di nuove culture e posti meravigliosi può aiutare.

La scoperta ci offre nuovi orizzonti, nuovi modi di pensare e di guardare il mondo.

Questo vale sia per un viaggio di gruppo ben assortito che per un viaggio in solitaria. Ma cosa offre in più viaggiare soli?

viaggi da solo dove andare

Viaggiare da soli ci permette di rispettare i nostri tempi. Non c’è bisogno di star dietro ad un itinerario scelto dal gruppo o argomentare sul cosa fare e cosa non durante il viaggio. Ma viaggiare da soli implica anche una maggiore responsabilità ed impegno personale.

Viaggiare da soli non è semplicissimo ma neanche così difficile come si pensa. Basterebbe prepararsi in anticipo poiché se non si è pronti e sicuri di farlo una vacanza da sogno potrebbe trasformarsi in una da incubo.

Oltre a consigliarti questo articolo dove puoi Imparare a Viaggiare a piccoli passi ti elenco questi piccoli accorgimenti per evitare di rendere la tua vacanza in solitaria stressante.

Ecco le accortezze da prendere per evitare lo stress in vacanza:

  • Organizzati con largo anticipo. Hotel, voli, itinerari e trasporti
  • Informati esattamente su come arrivare alla zona di pernottamento dall’aereoporto
  • Cerca una mappa del luogo cartacea o scaricabile e consultabile anche offline
  • Utilizza Google Trips o simili per avere un itinerario organizzato
  • Utilizza TripAdvisor per ristoranti e locali ma soprattutto chiedi ai residenti (eccetto i tassisti)
  • Apprendi qualche parola base nella lingua locale, come: grazie, si, no, salve
  • Parti sempre con un assicurazione per viaggi. Fondamentale
  • Più tempo avrai per organizzare il viaggio maggiore sarà la tranquillità con cui lo affronterai.

Seguendo questi piccoli consigli e consultando i suggerimenti degli altri articoli sarai in grado di affrontare un viaggio in solitaria senza alcun problema e scoprirai che  l’essere soli con se stessi in lande sconosciute qualcosa in te si risveglierà, dandoti consapevolezza ed una rinnovata autostima.

 

 

leggi tutto
Suggerimenti di viaggio

Consigli per Rilassarti Veramente in Vacanza

vacanza rilassante

Vacanza Rilassante per recuperare le energie ma al ritorno più stanchi di prima?

Ci siamo cascati tutti.

Organizzare una vacanza per rilassarsi, per recuperare le energie spese in un anno di lavoro o di studio, ma finire in una corsa ai monumenti, alle foto o alle attività proposte dal luogo.

D’altronde l’opportunità di essere in un posto così lontano ci fa credere che sia un peccato troppo grande non approfittare dell’occasione di vedere e fare il più possibile. In realtà non è sbagliato. Bisogna solo far chiarezza prima di partire, di cosa si stia cercando realmente: vacanza relax o visita?

Se la risposta definitiva è vacanza relax allora dovrai prendere delle “precauzioni” per non trasformarla in una vacanza tutt’altro che rilassante.

Alcuni di questi accorgimenti possono sembrare banali ma se ignorati ti assicuro che contribuiranno a rendere stressante la vacanza più che il contrario.

Veniamo a noi con gli accorgimenti che puoi prendere per vivere una vacanza rilassante al 100%.

Prenditi il tuo tempo

Invece di incastrare decine di cose da fare e da vedere al giorno fai una lista e decidi cosa è più importante.

Capisco che così facendo dovrai rinunciare a qualcosa ma prendila in maniera positiva. La qualità della vacanza ne guadagnerà molto ed inoltre avrai un pretesto per tornare in futuro a completare la lista.

Prendendoti il tuo tempo infatti riuscirai ad assaporare meglio la cultura, i colori del luogo che stai visitando ed i ricordi che porterai a casa con te saranno più vivaci e duraturi.

Risparmia per non risparmiare

Non puoi immaginare quanti soldi possono essere messi da parte per il viaggio seguendo solo alcune piccole accortezze.

Rinunciare a cornetto e cappuccino al bar, ad alcuni aperitivi o a fumare può farti mettere da parte centinaia di euro in soli due mesi. Un sacrificio assolutamente accettabile al momento che ti permetterà di passare la tanto meritata vacanza relax senza dover, per ogni cosa, andare al risparmio.

A volte pagare qualche euro in più per un taxi invece di farsi 10km a piedi in piena notte aiuta, eccome se aiuta!

Non aspettare fino all’ultimo momento

Arrivare per il rotto della cuffia in aeroporto o perdere l’aereo è uno dei peggiori modi per iniziare una vacanza relax. Questo vale anche per l’acquisto dei biglietti, la preparazione della valigia o la prenotazione di un albergo.

Sembra banale, scontato, ma impariamo a rispettarci. Facciamo le cose con largo anticipo.
Partiamo un’ora prima del solito per l’aereoporto, mal che vada aspetteremo seduti al bar davanti ad un caffé osservando la diversità delle persone che vanno e vengono.
Prenotiamo gli alberghi con largo anticipo. Siti di prenotazioni come Booking.com permette quasi sempre l’annullamento della prenotazione gratuito.

Dimentica Internet

Stacca la spina. Blocca le notifiche Facebook, Instagram, WhatsApp, etc.

Davvero, non ne hai bisogno. Accantona la scusa del lavoro, dell’emergenza o della reperibilità.

Sei in vacanza.

Se proprio non puoi farne a meno imponiti di non utilizzare il cellulare se non quando sei a letto, o dopo pranzo. Nessuno sentirà la tua mancanza dai social Networks, semmai il contrario sarai tu a sentire la necessità di far vedere dove sei e cosa fai agli altri.

Evita località popolari

A meno che tu non possa affitare un’isola tutta per te evita di visitare località alla moda o troppo turistiche.

La spensieratezza che può offrirti una casetta nei vigneti del sud della francia o una pensioncina nell’entroterra greco non può dartela nessuna località in voga. Certo, esistono i villaggi “tutto compreso” ma siamo sicuri che bastino a farci passare una vacanza rilassante?

Lascia l’oro a casa

In vacanza l’ultima cosa che vuoi che accada è dimenticare l’iphone7 sul lettino della spiaggia, la borsa al ristorante o i contanti nel portafoglio appena scomparso.

Stai andando in vacanza a rifocillarti, a rilassarti, non a fare una sfilata di alta moda. Lascia tutto ciò che è costoso e non strettamente necessario a casa dei tuoi o da qualche amico. Non hai bisogno di uno smartphone da 700€ come non hai bisogno di quelle scarpe da 200€ o gioielli in oro.

Non avrai il problema di poter perdere qualcosa di costoso e non dovrai essere sempre allerta per eventuali cattivi intenzionati. Perché andarsela a cercare?

Controlla il meteo

Chi non lo fa?

Controllare il meteo è abitudine di tutti, specialmente poco prima di partire. Ma quello che dovremmo controllare è la probabilità di mal tempo stimata in base alla media stagionale ed annuale.

Un esempio pratico può essere quello di un viaggio in Thailandia a Settembre. Chiaramente il miglior periodo per andare nella terra dei sorrisi è quello tra novembre e febbraio, ma se potessimo solo a Settembre?

Basterebbe una piccola ricerca per sapere che, seppur sia la stagione delle piogge, nelle splendide isole Samui e Tao la media di precipitazioni si limita a 117mm.

Moltissimi altri accorgimenti vengono solo con un po’ di esperienza ma già seguendo questi piccoli suggerimenti riuscirai a notare la differenza.

La pace è nella consapevolezza. Buon Viaggio!

leggi tutto
Suggerimenti di viaggio

Come Organizzare un Viaggio da Soli

organizzare un viaggio

Scegliere il luogo da visitare

Nella maggior parte dei casi questo primo punto potrebbe risultare scontato, poiché spesso proprio la curiosità verso un luogo ci porta ad intrapendere un viaggio. Ma a volte, specie nelle ferie, spesso la prima cosa da fare è capire dove si vuole e può andare.

Seppur semplice sulla carta la scelta del luogo da visitare non è poi così semplice. La difficoltà maggiore sta nel capire innanzitutto dove possiamo andare.

Internet e conoscenti possono aiutarci molto in questo. Siti web, forums, foto/video ed esperienze di persone che conosciamo possono aiutarci a valutare più opzioni da cui poterne scegliere alcune ed aliminarne altre.

Una volta scelte le località che ci piacerebbe visitare passeremo man mano ad assottigliarne la lista, fino ad averne un paio o poco più. Questo cercando di ottimizzare la scelta del luogo in base alle nostre disponibilità, così come segue.

Esistono molte variabili da considerare:

– Tempo disponibile
– Periodo dell’anno
– Budget
– Scopo del viaggio
– Limiti Personali
– Altre

Tempo disponibile

La prima cosa da fare è capire quanti giorni disponibili abbiamo per viaggiare. Un viaggio di due settimane non è uguale ad uno di due mesi, come non lo è per uno di cinque giorni. La prima domanda da porti è

Quanti giorni posso/voglio viaggiare?

Questo perchè in base ai giorni disponibili possiamo intuire fino a dove possiamo spingerci nel mondo. Ti spiego meglio.

Generalmente, per rendere il viaggio meno stressante e più godibile il tempo passato nei mezzi di trasporto non dovrebbe superare il 6-7% della durata del viaggio. Questo vuol dire che in un viaggio di una settimana sarebbe consigliabile scegliere una località raggiungibile in massimo 5-6 ore mentre per un viaggio di un mese ci si può spingere fino alle 24 ore.

Con questo semplice calcolo risulterebbe che per una vacanza ottimale, partendo da Roma ed utilizzando l’aeroplano come mezzo, potremmo visitare senza stressarci troppo:

  • Con una settimana una località qualsiasi Europea o Nord Africana (6 ore a/r, 3 ore a tratta)
  • Con due settimane la costa orientale USA o il sud est asiatico ( 24 ore a/r, 12 ore a tratta)
  • Con un mese potremmo visitare l’Australia (50 ore a/r, 25 ore a tratta)

Chiaramente questo è un semplice calcolo indicativo ed è da prendere come tale.

Periodo dell’anno

Chi lavora e chi studia, spesso, non ha la facoltà di decidere il periodo dell’anno in cui partire. Probabilmente le ferie dal lavoro saranno verso Ferragosto e a cavallo tra vigilia e capodanno. Chiaramente questi sono i periodi in cui i costi del viaggio aumentano, ma questo non è sempre vero.

Qui entra in gioco il discorso di alta e bassa stagione insieme alle nostre priorità.

Nel periodo estivo, teniamo come riferimento ferragosto, tutte le località in alta stagione vedranno impennarsi i costi, la percentuale di turisti e la riduzione dei posti disponibili. Nello stesso momento però località in bassa stagione avranno costi inferiori, meno turisti al prezzo di un clima sfavorevole.

Prendiamo come esempio Phuket, Thailandia ma il discorso vale per tutte le località turistiche.

Viaggio a Phuket Agosto:

Clima
Da maggio ad ottobre c’è la stagione delle pioggie. Agosto è il mese con la maggiore intensità di precipitazioni dell’anno. Nonostante tutto è possibile godersi il mare poiché le precipitazioni sono sì abbondanti ma brevi e passeggere.

Costi
I costi nel mese di agosto sono praticamente dimezzati. È possibile trovare stanze in albergo 4 stelle in offerta a 25 euro, a volte anche meno.

Viaggio a Phuket Natale:

Clima
Piogge scarsissime, temperature minime su i 22° e massime 34°. Splendido sole e mare.

Costi
Costi più che raddoppiati, la stessa stanza che in agosto troviamo a 25 euro a dicembre costerà 50/60 euro circa. Disponibilità di camere scarsissima per via dell’invasione di turisti.

La domanda da porci è dunque

Quali sono le nostre priorità?

Come abbiamo appena visto il periodo dell’anno in cui si può partire è una variabile strettamente connessa al bugdet disponibile per un viaggio.

Budget disponibile

La disponibilità economica che si vuole stabilire per il viaggio è la seconda variabile più importante nell’organizzazione.

Incrociando infatti il tempo disponibile (e il periodo di partenza) con il budget disponibile dovremmo farci un idea piuttosto chiara di dove possiamo andare o meno.

Anche in questo caso dovremo far fronte alle nostre priorità.

Per noi è più importante la comodità rispetto alle attività o viceversa?

Il metodo più semplice e pratico per capire quanto possiamo spendere giornalmente , o di cosa possiamo fare e cosa non, è quello di prendere carta e penna e fare una lista di quello che abbiamo intenzione di fare.

Qui ho preparato un documento (indicativo) per calcolo di spese viaggio

Esempio pianificazione budget

Oltre a queste tre principali variabili ne esistono altrettante da non sottovalutare, come lo scopo del viaggio, i propri limiti personali, l’offerta del paese e via dicendo. Cose che prenderemo in esame nel prossimo articolo.

A Presto!

leggi tutto
Suggerimenti di viaggio

Viaggiare Dopo La Fine di Una Storia

viaggiare dopo la fine di una storia

Viaggiare Dopo La Fine di Una Storia fa Bene?

Assolutamente sì

Partire per un viaggio, meglio ancora se per un periodo medio-lungo, aiuta e come. Il termine di una storia, a prescindere che si tratti di divorzio, separazione o la fine di un giovane amore, non è mai facile da affrontare. Quasi tutti noi ci siamo passati nel corso della vita e sappiamo bene come ci si può sentire.

leggi tutto
Suggerimenti di viaggio

Passwords WiFi degli Aeroporti di Tutto il Mondo

password-wifi-aeroporto-2

Passwords Wi-Fi degli Aeroporti di Tutto il Mondo? Eccole!

Moltissime volte, durante i miei viaggi, ho avuto bisogno di una connessione internet per rispondere a mail di lavoro o scaricare sul web i file accumulati nel corso dei giorni. Le attese in aeroporto, per scali o ritardi, sono perfette per recuperare tutto ciò di cui abbiamo fatto a meno durante il nostro viaggio.

Spesso però connettersi ad una linea WiFi Pubblica in aeroporto diventa una vera e propria impresa.

leggi tutto